Tutte le donne di

Editorial reviews

Tutte le donne di

I tanti stili diversi che compongo il romanzo, ogni capitolo una donna e uno stile. Una scelta azzeccata e piacevole, dimostrazione di grande bravura, poichè probabilmente se una mano meno esperta avesse adottato questo metodo, avrebbe corso il rischio di cucinare un gran minestrone.

Caterina Bonvicini ha una scrittura matura, fluida e coinvolgente.
Con questa riesce a conquistare l'attenzione del lettore, a farlo sorridere, a farlo arrabbiare, a farlo riflettere.

Si sente proprio che la Bonvicini, abile con quell’occhio giusto, uno sguardo acuto e un modo del tutto naturale di vedere e andare al fondo dei suoi personaggi (...), feroce e insieme generosamente empatica, manovra abilmente i fili della recita e i dialoghi, gioca con i molti archetipi femminili, scoprendo tic, manie, ossessioni, contraddizioni.

[...]l'autrice ha saputo immedesimarsi in pieno in tutte queste protagoniste femminili, plasmandosi nel modo di parlare, nel modo di guardare gli altri e anche la città di Milano e la sua borghesia trendy e spietata, cuore sociale del romanzo.