L'uomo senza profilo

Editorial reviews

L'uomo senza profilo

La narrazione pare proprio imperniata sui molto contemporanei temi dell’identità, delle menzogne di Internet e della superficialità e ingenuità dell’approccio degli utenti comuni. Affiorano, però, prepotenti i ricordi familiari, dolci epiche legate ai nonni e l’odioso amore per Napoli,

"L'uomo senza profilo" è una lettura illuminante sulla percezione che abbiamo della realtà attraverso gli schermi dei nostri smartphone e pc e sull'importanza dei punti fermi delle nostre emozioni, della nostra vera vita, punti fermi che, quasi sicuramente, non si troveranno a portata di tastiera.

Lo spunto è autobiografico, a confermarlo la voce che si trova online sull’autore che nel libro è spassosamente smontata, ma il passo leggero e calzante va ben oltre il personale.