Adelante

Editorial reviews

Adelante

Una narrazione coinvolgente nonostante la giustapposizione di episodi incentrati su un tema ridondante, anche se perfettamente declinato. Un romanzo che fonde un’anima ilare e un contesto di formazione, semplicità d’espressione con una fabula che, pur permanendo lineare, stupisce sul finale. Un ottimo esordio, una piacevolissima lettura.

Libri come questo servono. Servono nel senso letterale, quello di mettersi a servizio di noi lettrici e lettori, di ricordarci che non siamo soli. Che le situazioni un po’ così capitano a tutti. Che se sei veramente brava a scrivere puoi anche decidere di farne un libro, di tutte quelle situazioni, magari romanzandole un po’, ma anche no, dipende.

Racconta, con uno stile asciutto, veloce e brioso, di case in affitto e personaggi strani, lavori impossibili con datori di lavoro e condizioni improbabili, amori assurdi che per un attimo sembrano sogni a occhi aperti e si trasformano in pisolini sul divano con la bava sul cuscino.
Tanti sono gli spunti, le tende scostate a sbirciare il mondo com’è giorno per giorno, con risultati a volte profondi, a volte sorprendenti, spesso esilaranti.

Questo primo romanzo della giovane scrittrice genovese, intriso di grande umorismo ma anche, al tempo stesso, di pagine molto toccanti, riesce a offrirci un ritratto realistico della nostra epoca. Un tempo d’incertezze e di precarietà. Nel lavoro come nelle relazioni umane.