Le notti di Reykjavík

Editorial reviews

Le notti di Reykjavík

[...]è possibile ritrovare nelle pagine del romanzo un’umanità palpitante che increspa l’atmosfera gelida dell’isola ove – in prossimità del circolo artico – trovano sfogo anche i soffioni d’acqua.

Qualche lettore può trovare lento il passo dei romanzi dello scrittore islandese. Invece la sua pacatezza, la mancanza di concitazione nel suo stile narrativo, è rassicurante [...].

Molto affascinante l’ambientazione notturna del romanzo- da qui il titolo; la descrizione dolente di quel sottobosco di una grande città, fatto di disperati e di emarginati.